ARANCINI DOLCI

Quando mia zia, la sera prima per l’indomani, preparava l’impasto per farcire le cassatine io e i miei cugini attentavamo a quella squisitezza armati di cucchiaino ma mia zia non mollava neanche un grammo di quella bontà! Mi sono ispirata a quella preparazione per creare degli arancini dolci originali e sono molto soddisfatta.

Tempo totale: 60 minutes

Porzioni: 2

Per Serving 65 calories

Fat 5 g

Carbs 1 g

Protein 4 g

2


Ingredienti

Note

la preparazione di questa prelibatezza è di difficoltà alta

arancini_dolci_foto_01_ingredienti

1) La sera prima preparate il cuore degli arancini dolci. Tagliate il cioccolato fondente a scaglie e mescolatelo con la ricotta e il liquore. Amalgamate bene e lasciate il composto una notte in frigo.

arancini_dolci_foto_02_ricotta

2) Il giorno dopo tirate fuori dal frigo il composto e mettete a cuocere il riso come sempre: sciacquatelo più volte e con 3 bicchieri di acqua fredda ponetelo in una pentola sul fuoco. Sarà pronto in 20 minuti.

3) Preparate il caffè e quando sarà pronto mettete una mezza tazzina di caffè in un recipiente in modo che si raffreddi.

4) Scolate il riso. Asciugatelo bene scuotendo lo scolapasta. Aggiungete il riso al caffè nel recipiente e mescolate bene. Se vedete che dopo questa operazione avanza sul fondo del caffè levatelo con un cucchiaino.

arancini_dolci_foto_03_riso

5) Su un ampio vassoio o su un piano di marmo allargate il riso amalgamato in modo che si raffreddi: basteranno 20 minuti.

6) Quando il riso sarà freddo nel palmo della mano mettete una cucchiaiata di riso. La mano sarà a coppa. Al centro del riso, con un cucchiaino, mettete la ricotta.

arancini_dolci_foto_04_come

Stringete leggermente la mano e aggiungete a copertura un’altra mezza cucchiaiata di riso. Con l’altra mano premete con delicatezza e fate rotolare tra i palmi l’arancino dandogli la forma rotonda. Se notate dall’esterno uno degli ingredienti della farcitura copritelo con un poco di riso. Continuate ad arrotondare con cura l’arancino facendo una leggera pressione. Questa fase è molto importante. Se non sono ben compatti gli arancini si apriranno durante la cottura. Se avete le mani troppo impiastricciate e la palla di riso non gira bene lavatevi le mani.

7) Sbattete l’albume dell’uovo e tenetelo a portata di mano con il pangrattato. Gli arancini ora vanno prima passati nell’uovo sbattuto e poi nel pane grattato che dovrà aderire su tutta la superficie dell’arancino con un po’ di pressione delle mani.

arancini_dolci_foto_05_palle

8) Per la frittura vi consiglio di usare una pentola medio/piccola e non una padella. A occhio sceglietene una che possa contenere al massimo quattro arancini. Su un fornello piccolo a fiamma vivace mettete la pentola con non più di tre dita di olio di semi e attendete che la temperatura sia giusta usando l’intramontabile trucco dello stuzzicadenti. Poi con l’aiuto di una paletta da fritto appoggiate gli arancini nell’olio caldo.
Dopo un paio di muniti girate leggermente gli arancini e passati altri due minuti toglieteli dall’olio e asciugateli con cura con la carta da cucina.

Per esperienza vi consiglio di consumarli freddi… L’attesa vale la pena ve lo assicuro!

Carmen Arancino

... Scrivi la tua opinione ...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.